Recensione Cloud Aruba

  • Recensione Cloud Aruba

    Recensione Cloud Aruba

    Mi è capitato di provare il servizio cloud.it offerto da aruba ed ho pensato di scriverne una recensione.

    Premetto che non ho approfondito moltissimo ma ho potuto realizzare tre macchine virtuali con sistemi operativi diversi e le prestazioni sono , a mio avviso, accettabili.

    Aruba Cloud

    Aruba Cloud è il servizio di virtualizzazione di aruba che consente di avere delle macchine virtuali per diversi servizi tipo web server, mail server, database, con la possibilità di configurare nel particolare la macchina virtuale, scegliendo il numero di processori, la ram e il disco.

    E’ possibile inoltre creare una propria rete attraverso l’utilizzo di virtual swicth realizzando cosi un sistema ridondante su diversi datacenter avendo cosi la certezza di un uptime in pratica del 100%.

    La creazione di una macchina virtuale richiede veramente pochi minuti , al massimo dieci , per essere operativa. Sui sistemi linux è possibile scegliere l’ottimo Centos nella versione 6 sian nella variante solo Os o con gia configurato un sistema webserver con LAMP (Apache,PHP,mysql).

    Per la gestione è disponibile la connenssione SSH per l’amministrazione da terminale e per i meno “ferrati” il sistema opensource Webmin che risponde alla porta 10000 del server ; da qui è possibile creare e gestire i domini e le carattteristiche del server con le funzioni piu o meno disponibili con

    il control panel Plesk che però è a pagamento .

    Sui Sistemi windows è disponibile Windows server 2008 che è amministrabile attraverso VPN o RDP .

    I costi: I servizi cloud di Aruba sono “a Consumo” cioè si paga un costo orario per le risorse impegnate, quindi se spengo il server in pratica non pago altro se non l’impegno del disco e l’IP assegnato che in soldoni sono circa 1,5 euro /mese, mentre una server linux con due processori , 2GB di ram e

    15 GB di disco si aggira sui 14 euro/mese.

    Le prestazioni sono buone per la fascia e il sistema, secondo me è un’ottima soluzione posizionandosi tra una VPS ed un dedicato ma con l’aggiunta della modularità in tempo reale.

    Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn